SkipNavigation?

Brexit ed Erasmus: come cambierà il futuro degli studenti

Articolo data di pubblicazione 12.16.2019
Topic Viaggi

Brexit ed Erasmus: come cambierà il futuro degli studenti

Stai per intraprendere un Erasmus in Inghilterra nei prossimi mesi? Scopri qual è la situazione attuale e cosa cambierà per gli studenti dopo la Brexit.

Durante l’università hai l’opportunità di iniziare la tua prima grande esperienza all’estero, ma come la mettiamo con la Brexit e l’Erasmus? Le condizioni per l’accesso nel Paese dopo la Brexit sono ancora in fase di definizione, cerchiamo quindi di capire cosa accadrà agli studenti che hanno intenzione di partire nei prossimi mesi.

Cos’è la Brexit e qual è la situazione attuale

Dopo il referendum inglese che ha decretato l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, il termine Brexit è ormai diventato d’uso comune. Quando si parla di Brexit si fa riferimento proprio al processo che porterà il Paese fuori dall’UE.

È la prima volta che uno Stato esce dall’Unione Europea e in questa fase di transizione ci sono ancora tante incertezze per i cittadini europei che vivono o studiano in Inghilterra, anche se per periodi limitati come gli studenti Erasmus.

Al momento gli studenti hanno ancora la possibilità di studiare nel Regno Unito, ma ancora non è dato sapere cosa succederà nei prossimi mesi o anni.

Cosa succederà agli studenti in Erasmus dopo la Brexit

Entro la fine di gennaio 2020 il parlamento britannico dovrà mettere nero su bianco le condizioni di uscita dall’Unione Europa. L’unica certezza è che per tutto il 2020 non ci saranno novità in merito all’accesso nel Paese da parte degli stranieri.

Questo significa che anche nel 2020 gli studenti italiani ed europei avranno l’opportunità di trascorrere un periodo compreso tra 3 e 12 mesi per studiare presso un college o un’università inglesi.

Ancora c’è una totale incertezza in merito all’Erasmus in Inghilterra dopo la Brexit. Le autorità britanniche hanno sempre riconosciuto i benefici di un’esperienza formativa come l’Erasmus, quindi è improbabile che l’Erasmus in Inghilterra venga cancellato, anche se non si sa ancora se cambieranno le condizioni per accedere al programma.

Consigli utili per chi andrà in Erasmus dopo la Brexit

Se dopo la Brexit l’Erasmus in Inghilterra sarà possibile, gli studenti dovranno comunque adottare alcuni accorgimenti, come tutelarsi con un’assicurazione che preveda la copertura necessaria in caso di imprevisti.

AIG offre un’assicurazione viaggi per studenti Erasmus che comprende l’assistenza sanitaria per gli studenti, il pagamento diretto delle spese mediche e tanti altri vantaggi, come il recupero delle spese di viaggio in caso di interruzione o annullamento.

La certezza di avere una protezione completa ti permetterà di partire in Erasmus in tutta serenità e farà stare tranquilli anche i genitori.

 

 

Si segnala che quanto esposto non è sostitutivo di un parere legale, pertanto si prega sempre di prendere visione delle comunicazioni disponibili sui siti ufficiali.