SkipNavigation?

Difendere la salute in viaggio: vaccinazioni per la Turchia

Articolo data di pubblicazione 11.17.2014
Topic Viaggi

Difendere la salute in viaggio: vaccinazioni per la Turchia

LaTurchia è da considerarsi un Paese in cui la situazione sanitaria è piuttosto soddisfacente. Tuttavia, come è buona regola fare prima di ogni viaggio, è bene informarsi sulle vaccinazioni a cui è possibile sottoporsi per viaggiare in tutta sicurezza.

Le malattie endemiche, quali ad esempio il tifo, l’epatite o le infezioni del tratto intestinale, sono ancora presenti soprattutto nei piccoli centri del Paese. Per scongiurare l’eventuale contagio da queste malattie è possibile effettuare il vaccino contro il tifo e l’epatite A e B e seguire alcune importanti regole igienico-sanitarie.

In particolar modo nel sud-est asiatico, durante l’estate, si deve fare attenzione a non bere l’acqua non imbottigliata, in quanto non potabile, per evitare complicazioni a livello gastrointestinale. Grande attenzione va prestata anche all’alimentazione: alcuni prodotti o confezioni alimentari possono infatti contenere colibatteri “E”. Si sconsiglia inoltre l’acquisto e il consumo di carne macinata e di insalate miste preconfezionate.

Per quel che riguarda la malaria, non esiste rischio nel Paese, se non in una forma benigna, nel sud- est del Paese e nella pianura di Amikova e di Cukurova, prevalentemente nei mesi tra maggio e ottobre. Per prevenirla è necessario seguire la normale profilassi farmacologica antimalarica.

Si consiglia infatti di rivolgersi sempre al proprio medico curante prima di partire per individuare insieme quali vaccinazioni effettuare per recarsi in Turchia.

Non da ultimo, si consiglia anche di stipulare un’assicurazione sanitaria che copra non solo le eventuali spese mediche, ma anche il rimpatrio aereo in Italia o il trasferimento in altro Paese.