SkipNavigation?

Prodotti di origine animale: le regole per l’importazione

Articolo data di pubblicazione 11.17.2014
Topic Viaggi

Prodotti di origine animale: le regole per l’importazione

L’importazione di prodotti di origine animale da Paesi che non fanno parte della Comunità europea è tassativamente vietata. E questo per motivi di salute pubblica. Quindi i viaggiatori diretti o provenienti verso uno di questi Stati non possono avere con sé scorte personali di carne, latte, prodotti a base di carne, prodotti caseari di sorta, preparazioni contenenti latte o carne (come ad esempio i panini).

Vi sono però delle eccezioni. Infatti l’importazione di prodotti di origine animale è consentita (anche se con alcune restrizioni particolari) da alcuni Paesi specifici che non fanno parte dell’Unione europea: tali Stati sono Andorra, Liechtenstein, Norvegia, San Marino e Svizzera.

Inoltre il Regolamento (CE) 206/2009 prevede anche una serie di deroghe. Da Groenlandia, Islanda, Croazia e isole Fær Øer si possono importare carne e prodotti caseari per un massimo di 10 kg. Si possono importare latte in polvere, alimenti per bambini e alimenti speciali necessari per motivi medici, per un massimo di 10 kg se provenienti da Groenlandia, Islanda, Croazia e isole Fær Øer, per un massimo 2 kg se provenienti da un altro Paese.

È possibile importare anche piccole quantità di prodotti per la pesca, a patto però che il pesce sia eviscerato e che nel complesso non sia superato il limite di 20 kg. Invece tutti i prodotti di origine animale diversi da carne, latte e derivati sono regolarmente ammessi, ma solo se autorizzati nei limiti di 1 kg di peso.

Queste sono le norme che regolano l’importazione dei prodotti di origine animale. E la loro violazione può comportare la requisizione delle stesse e l’addebitamento al soggetto dei costi di distruzione o smaltimento. Uno dei tanti inconvenienti che possono capitare durante una vacanza. Mentre per essere protetti contro ogni altro possibile problema, basta stipulare una delle assicurazioni di viaggio di Travel Guard.


Articoli Correlati

Cos’è l’assicurazione di viaggio
Che cos’è l’assicurazione di viaggio: quali sono i vantaggi e soprattutto le forme di tutela che garantisce al viaggiatore.

Polizza viaggi all’estero: partire senza pensieri
Una polizza per viaggi all’estero è il modo per partire senza pensieri, tanto per le vacanze quanto per gli impegni di lavoro.