SkipNavigation?

La Brexit e i voli aerei: cosa cambierà per viaggiare nel Regno Unito

Articolo data di pubblicazione 01.22.2020
Topic Viaggi

La Brexit e i voli aerei: cosa cambierà per viaggiare nel Regno Unito

Brexit e voli aerei: quali documenti serviranno per volare in Inghilterra e cosa cambierà per chi ha intenzione di prenotare o annullare un volo in Regno Unito nei prossimi mesi.

Fino a qualche mese fa gli spostamenti verso il Regno Unito non destavano grandi preoccupazioni, ma con la Brexit i voli aerei potrebbero subire dei cambiamenti. Cosa deve aspettarsi chi viaggia verso l’Inghilterra dopo la Brexit? Facciamo chiarezza e rispondiamo a tutti i dubbi dei viaggiatori.

Cosa succederà a chi ha prenotato voli in Inghilterra

Molto probabilmente dopo la Brexit i voli aerei diventeranno meno frequenti e più cari. Le compagnie aeree dovranno affrontare costi non indifferenti e un ipotetico crollo della sterlina dopo la Brexit potrebbe peggiorare ulteriormente la situazione.

In un simile scenario si può ipotizzare che i voli verso l’Inghilterra non saranno più così convenienti come oggi. Di certo questi cambiamenti non avranno effetto dall’oggi al domani, ma richiederanno del tempo, forse addirittura degli anni. Chi ha già prenotato e pagato il suo biglietto aereo verso il Regno Unito, può quindi stare tranquillo e godersi il viaggio.

Per volare in Inghilterra quali documenti servono?

Una delle domande più frequenti in merito ai voli aerei dopo la Brexit riguarda la necessità o meno del passaporto. Finché il Regno Unito era membro dell’Unione Europea, per i passeggeri europei era sufficiente esibire la carta d’identità valida per l’espatrio, ma presto la situazione potrebbe cambiare.

Le regole di accesso dei cittadini europei in Inghilterra dopo la Brexit, è ancora in fase di definizione. Il parlamento britannico sta ancora lavorando per stabilire i dettagli in merito alle condizioni di uscita dall’Unione Europea.

Al momento l’unica certezza è che per tutto il 2020 sarà sufficiente la carta d’identità per imbarcarsi verso il Regno Unito. È ancora presto per stabilire cosa accadrà dopo e non è escluso che in futuro sarà invece richiesto il passaporto.

Cosa succede se annullo un volo in Inghilterra dopo la Brexit

Anche se il futuro dei voli aerei in Inghilterra è ancora pieno di interrogativi, non è necessario annullare il viaggio per paura di ripercussioni legate alla Brexit. Chi invece ha la necessità di annullare il volo dopo la Brexit, purtroppo dovrà farsi carico di tutte le spese che questo comporta.

Per evitare questi costi, sempre più spesso i passeggeri scelgono di sottoscrivere un’assicurazione di annullamento viaggio. Si tratta di una polizza AIG che risponde all’esigenza di minimizzare le spese legate all’annullamento del volo, infatti il contraente ha diritto al rimborso del biglietto aereo e in alcuni casi l’assicurazione copre anche le spese di viaggio e soggiorno. Con una polizza così, non c’è più bisogno di temere gli imprevisti!

 

Si segnala che quanto esposto non è sostitutivo di un parere legale, pertanto si prega sempre di prendere visione delle comunicazioni disponibili sui siti ufficiali.

Condividi!