SkipNavigation?

Vaccini per il Messico: cosa è consigliato e cosa obbligatorio?

Articolo data di pubblicazione 05.29.2019
Topic Viaggi

Vaccini per il Messico: cosa è consigliato e cosa obbligatorio?

Sei in partenza per il Messico? Scopri quali vaccini sono obbligatori e quali sono facoltativi e come proteggerti con un’assicurazione sanitaria ad hoc.

Spiagge da sogno e divertimento non stop: è questa la prospettiva per chi organizza una vacanza o una luna di miele in Messico. Programmare il viaggio perfetto significa anche tutelarsi contro i possibili imprevisti, in primis i rischi sanitari all’estero. Vuoi partire tranquillo? Sottoscrivi un’assicurazione sanitaria su misura e non trascurare la possibilità di sottoporti a uno o più vaccini per proteggere la tua salute.

Vaccini per il Messico: obbligatori o consigliati?

Una premessa: non esistono vaccini obbligatori per il Messico. Ciò non significa, d’altra parte, che non sussista il rischio di contrarre malattie infettive molto insidiose, come l’epatite A, l’epatite B, il morbillo o la salmonella.

Questi vaccini sono generalmente consigliati ai turisti in partenza per il Messico: è fondamentale, in ogni caso, consultare il proprio medico per fare una valutazione approfondita, anche in base all’itinerario di viaggio.

Le altre malattie virali

Tra le malattie più insidiose spiccano i virus chikungunya, dengue e zika, trasmessi dal morso di zanzara.

Periodicamente, in alcune aree del Messico vengono riscontrati casi epidemici di virus del Nilo (negli stati di Sonora e Chihuahua) e congiuntivite (in Chiapas, Tabasco e Yucatan). Anche in questo caso è consigliabile sentire il parere del medico per valutare il da farsi.

Colera e malaria

Nelle zone rurali del Messico, nelle maggiori aree urbane e nelle periferie delle grandi città esiste anche il rischio di contrarre il colera.

Sulle coste del Golfo del Messico e del Pacifico, inoltre, esiste un modesto rischio di contrarre la malaria: quest’ultima ricorre in modo intermittente non solo nelle zone rurali e meno turistiche, ma anche, ad esempio, in alcune località del Chiapas.
Quali precauzioni seguire
Alcune delle malattie più diffuse vengono causate dal consumo di cibi freschi come frutti di mare, verdura e frutta. Oltre a valutare la profilassi specifica, è bene seguire alcune precauzioni generali.

In particolare, non bere acqua dal rubinetto e consumare esclusivamente bevande in bottiglia, non acquistare cibi venduti lungo le strade, assicurarsi che la carne sia ben cotta, non utilizzare ghiaccio e disinfettare la verdura. Infine, proteggersi contro le punture di zanzara con l’aiuto di abiti coprenti e repellenti.

Perché sottoscrivere un’assicurazione sanitaria

Purtroppo, le strutture sanitarie pubbliche in Messico non rispecchiano gli standard sanitari internazionali e non è prevista alcuna forma di assistenza per i cittadini stranieri. Le strutture private, invece, sono efficienti ma molto costose.

Per questo motivo è consigliabile affiancare agli eventuali vaccini una assicurazione viaggio che garantisca, oltre alla copertura delle spese mediche in loco, l’eventuale rimpatrio sanitario o il trasferimento d’emergenza.

Consulta l’offerta AIG e scegli le garanzie su misura per te per goderti la tua vacanza al meglio, viaggiando sicuro.

 

Leggere il set informativo prima della sottoscrizione