SkipNavigation?

Passeggeri a mobilità ridotta: i loro diritti durante un viaggio

Articolo data di pubblicazione 11.17.2014
Topic Viaggi

Passeggeri a mobilità ridotta: i loro diritti durante un viaggio

Ai passeggeri a mobilità ridotta che si muovono nella Comunità europea spettano tutta una serie di diritti durante lo svolgimento del viaggio, dalla partenza fino all’arrivo. A cominciare dall’aeroporto, dove la persona può chiedere un’assistenza gratuita in qualsiasi momento.

A tali passeggeri inoltre non può essere negatol’imbarco a causa della mobilità ridotta. A meno che la decisione non venga presa per motivi di sicurezza, oppure se nella cabina dell’aereo non ci sia sufficiente spazio.

Per evitare possibili inconvenienti, la compagnia aerea va contattata 48 ore prima dell’imbarco. La stessa compagnia aerea inoltre è obbligata a fornire la giusta assistenza per il consumodei pasti o l’assunzione dei medicinali necessari (se ciò non fosse possibile, sempre la compagnia può richiedere la presenza di un accompagnatore).

Qualora questi diritti non fossero rispettati, i passeggeri a mobilità ridotta possono informare le autorità aeroportuali oppure rivolgersi direttamente alla compagnia aerea.

Questi sono i diritti che spettano a tutti i passeggeri a mobilità ridotta. Mentre per avere una copertura assicurativa più completa ed efficace, basta scegliere una delle assicurazioni viaggi di Travel Guard.

Articoli Correlati

Trasporto denaro contante in aereo: Paesi europei
Il trasporto di denaro contante in aereo: quali sono le limitazioni e cosa prevede la normativa all’intero dei Paesi europei.

Cure mediche urgenti garantite all’interno e fuori dai confini UE
Se siete in viaggio all’estero e avete bisogno di cure mediche urgenti, ecco alcuni consigli e su come riceverle e a chi rivolgervi.


Documento di viaggio provvisorio: come ottenerlo
Come ottenere il documento di viaggio provvisorio, a chi rivolgersi e la tutta la documentazione necessaria per il rilascio.