SkipNavigation?

Vaccinazioni per il Sudafrica: consigli utili

Articolo data di pubblicazione 11.17.2014
Topic Viaggi

Vaccinazioni per il Sudafrica: consigli utili

Quali vaccinazioni devono essere effettuate prima di partire per il Sudafrica? Quali le accortezze da seguire per cercare di rendere il viaggio piacevole e indimenticabile?

Il Sudafrica presenta una situazione igienico-sanitaria piuttosto soddisfacente, nonostante ci siano ancora delle aree rischiose sotto questo punto di vista. Per questo è sempre bene sapere, prima di partire per un viaggio in Sudafrica, quali vaccinazioni vanno effettuate.

Le aree rurali orientali come le province di Limpopo e Mpumalanga, il nord di KwaZulu-Natal, comprese le zone di Kruger Park e delle Wetlands nei pressi di Saint Lucia, sono interessate da malaria e da epidemie di colera. È consigliato, dunque, effettuare la normale profilassi farmacologica antimalarica e di rispettare basilari quanto importanti norme di igiene personale: lavarsi frequentemente le mani, non bere l’acqua del rubinetto nelle zone a rischio, dal momento che nel resto del Paese l’acqua risulta potabile, mangiare cibi ben cotti.

Piuttosto diffuse sono anche due altre malattie, dalle quali però non è possibile difendersi con apposita vaccinazione, bensì facendo attenzione, anche in questo caso, all’igiene: la bilharziosi e la rickettosi. La prima si può evitare tenendosi lontani da fiumi e corsi d’acqua nei quali è sconsigliabile fare il bagno e bevendo acqua solo ed esclusivamente dalle bottiglie, la seconda invece è la febbre da puntura di zecche.

Prima di partire per questa terra lontana rivolgetevi sempre al vostro medico di fiducia che saprà consigliarvi eventuali vaccinazioni per il Sudafrica e sull’opportunità di proteggersi contro l’epatite A e B, la difterite, la poliomelite e il tetano.