SkipNavigation?

Viaggio negli Stati Uniti: passaporto, ESTA e assicurazione

Articolo data di pubblicazione 01.23.2017
Topic Viaggi

Viaggio negli Stati Uniti: passaporto, ESTA e assicurazione

Stai organizzando un viaggio negli Stati Uniti? Vedrai: sarà una vacanza indimenticabile! Devi sapere, però, che pianificare un tour negli States non è come organizzarne uno in Europa. Per partire hai bisogno di documenti particolari, come il passaporto elettronico e l’ESTA. E, anche se non è obbligatorio, ti consigliamo caldamente di stipulare un’assicurazione sanitaria. Non lasciarti spaventare da queste pratiche: le piccole noie della burocrazia sono niente rispetto alla meravigliosa vacanza che ti aspetta. In questo articolo ti spieghiamo, passo passo, come ottenere tutti i documenti necessari per raggiungere gli USA.

CHE PASSAPORTO SERVE PER ENTRARE NEGLI STATI UNITI D’AMERICA?

Bisogna avere un passaporto elettronico, documento rilasciato dal 1° aprile 2016. Un passaporto elettronico si riconosce così:

  • nelle pagine è presente una stringa alfanumerica di 9 elementi (2 lettere e 7 numeri);
  • sulla copertina c’è un microchip (non si vede ma c’è) che contiene i dati anagrafici, la foto e le impronte digitali del titolare;
  • sulla seconda pagina c’è la firma digitale.

Qualche informazione in più: il passaporto elettronico per i maggiorenni vale 10 anni e non è rinnovabile; per i minorenni è valido dai 3 ai 5 anni, a seconda dell’età, e anche in questo caso non è rinnovabile. Infine, ricordati che, proprio come la carta di credito, anche il passaporto elettronico può smagnetizzarsi: tienilo lontano dal cellulare e dal computer.

COME RICHIEDERE IL PASSAPORTO ELETTRONICO

Ecco cosa ti serve per richiedere il passaporto elettronico:   

  • Un documento valido. Non la patente, ma la carta d’identità.
  • Il modulo per la richiesta, stampato e compilato. Fai attenzione a non confondere il modulo per i maggiorenni con quello per i minorenni.
  • Due fototessere. La foto deve essere scattata su un fondo bianco, non devi sorridere, indossare occhiali scuri, sciarpe o cappelli e il volto deve essere scoperto, fronte compresa. Ti sarà utile questa mini guida della Polizia di Stato.
  • La ricevuta di pagamento del bollettino postale da 42,50€. Trovi il bollettino precompilato in tutti gli uffici postali.
  • Una marca da bollo da 73,50€.

DOVE PRESENTARE LA DOMANDA PER RICHIEDERE IL PASSAPORTO

La domanda per rilascio del passaporto deve essere consegnata all’ufficio passaporti della Questura o in Commissariato. Ti puoi rivolgere anche agli uffici comunali o ai Carabinieri, ma poi dovrai comunque andare in Questura per le impronte digitali.Un consiglio utile: se domicilio e residenza non coincidono è bene presentare tutta la documentazione nel luogo in cui si è residenti. Perché? Perché altrimenti dovrai dimostrare di non poter presentare la domanda nel tuo comune di residenza, in quanto domiciliato in un comune diverso, e poi aspettare il nulla osta della Questura di residenza. I tempi, in questo modo, si allungano. E non di poco.

PASSAPORTO ELETTRONICO: COME RICHIEDERLO ONLINE

Per risparmiare tempo e code agli sportelli, puoi anche prendere un appuntamento online per presentare la domanda per il passaporto. Basta registrarsi sul sito Agenda Online, il servizio gratuito della Polizia di Stato che ti permette di compilare la domanda direttamente dal divano di casa tua. Sul portale puoi:

  • scegliere la Questura dove portare la documentazione;
  • scegliere il giorno e l’ora;specificare urgenze;
  • modificare luogo, giorno e ora dell’appuntamento.

Comodo, no?

QUALI SONO I TEMPI DI CONSEGNA DEL PASSAPORTO ELETTRONICO?
Bollettini pagati, documenti presentati, foto accettata e impronte digitali prese. Perfetto! Ora, quanto tempo impiega la Questura a rilasciarti il passaporto? In generale poco: è questione di giorni. A volte il passaporto viene anche consegnato sul momento, ma dipende tutto dal numero delle richieste.
IL PASSAPORTO ELETTRONICO PUÒ ESSERE SPEDITO A CASA?
Sì, il passaporto può essere ritirato da te o da un’altra persona. Quindi, se non hai tempo di andare in Questura, puoi chiedere il favore a un familiare o a un amico. L’importante è che:

  • sia maggiorenne;
  • abbia una fotocopia del tuo documento d’identità valido;
  • porti con sé un suo documento valido;
  • abbia una tua delega firmata.

IL PASSAPORTO PUÒ ESSERE SPEDITO A CASA?
La risposta è sì. Hai capito bene, se non hai tempo di tornare in Questura per ritirare il passaporto, e nessuno può farlo al tuo posto, puoi fartelo recapitare a casa. Quando consegni la documentazione basta chiedere alla Questura la speciale busta di Poste Italiane che contiene un modulo che va compilato e consegnato all’Ufficio passaporti. Dopodiché ti verrà dato il numero della busta così potrai seguire la spedizione del passaporto sul sito di Poste Italiane. Il costo del servizio è di 8,20€. Pagherai in contrassegno quando riceverai il pacco.
Facendo tutti gli scongiuri del caso, è bene sapere che:

  • Se l’addetto di Poste Italiane non ti trova a casa, lascerà un avviso di mancata consegna. Se non ritiri il passaporto entro 30 giorni, il documento sarà riconsegnato all’Ufficio passaporti.
  • Se l’indirizzo del domicilio è sbagliato, Poste Italiane riconsegnerà il documento all’Ufficio passaporti.
  • Se Poste Italiane smarrisce la busta ti rimborserà 50€ e tu dovrai pagare solo il bollettino di 42,50€ per un nuovo passaporto.

Una volta in possesso del passaporto elettronico puoi richiedere l’ESTA.
VIAGGIO NEGLI STATI UNITI: COS'È E COME SI RICHIEDE L'ESTA?
Cos’è l’ESTA? È un documento (Electronic System for Travel Authorization) che ti autorizza a entrare negli USA. È obbligatorio dal 2009 ed è stato istituito per questioni di sicurezza. Se non richiedi questa autorizzazione al viaggio non puoi partire per gli Stati Uniti. Una volta arrivato all’aeroporto, infatti, sarai bloccato ai banchi del check-in e non ti faranno salire a bordo dell’aereo.
Queste sono le condizioni per richiedere l’ESTA:

  • Provenire da uno dei Paesi che fanno parte del programma Visa Waiver. L’Italia rientra nel programma.
  • Avere il passaporto elettronico.
  • Avere una carta di credito oppure un conto PayPal.
  • Viaggiare per turismo o per lavoro.
  • Non restare negli Stati Uniti più di 90 giorni.
  • Avere un biglietto aereo di ritorno.

DOVE E COME SI COMPILA LA DOMANDA PER L'ESTA?
La domanda costa circa 14 dollari, si compila solo online e ti ruberà al massimo 10 minuti. Ti consigliamo di richiedere l’autorizzazione ESTA almeno 3 giorni prima della partenza, ma se non ti riduci all’ultimo momento è meglio. L’autorizzazione, di solito, viene rilasciata in poche ore e vale 2 anni o fino alla data di scadenza del passaporto, se precedente a quella dell’ESTA.
Consiglio: fai attenzione quando compili la domanda perché non tutti i campi si possono modificare in un secondo momento. Puoi modificare l’indirizzo email, il numero di telefono e le informazioni del viaggio.

Non si possono invece correggere i dati del passaporto: nome, cognome, numero del documento; data di rilascio; ecc…

COSA SUCCEDE DOPO AVER OTTENUTO L’ESTA?
Devi stampare l’autorizzazione e prepararti a partire per gli States! Non dimenticare però che l’autorizzazione al viaggio non ti garantisce l’entrata negli USA. Una volta arrivato all’aeroporto di destinazione solo la Polizia di Frontiera statunitense deciderà se puoi davvero entrare nel territorio americano. Non preoccuparti: non avrai problemi se non hai intenzioni diverse da quelle dichiarate nell’ESTA.
L’importante è che tu viaggi davvero per vacanza o affari e che non abbia intenzione di rimanere oltre 90 giorni negli Stati Uniti d’America. Se l’autorizzazione ESTA non viene accettata, perché non rispetta questi termini, devi richiedere il visto all’ambasciata americana.
ANCHE I MINORI DEVONO RICHIEDERE L’ESTA?
Sì, se viaggi con minori anche loro devono avere l’autorizzazione al viaggio. In poche parole: ogni viaggiatore deve avere il suo ESTA. Ovviamente, l’adulto sarà responsabile dei minori. Ti consigliamo quindi di richiedere l’ESTA per tutti sullo stesso sito e nello stesso momento e di compilare prima la tua domanda e poi quella dei più piccoli.

ASSICURAZIONE VIAGGIO USA: PERCHÉ FARLA?
Perché non farla potrebbe costarti molto di più. Se dovessi avere un problema di salute negli USA, anche banale, il conto per le spese mediche sarebbe salatissimo.Ti facciamo un esempio: se mentre passeggi per Central Park, a New York, dovessi cadere e farti male alla caviglia, una semplice radiografia potrebbe costarti fino a 1.000 dollari; un ricovero giornaliero, invece, quasi 2.000 dollari. Perché l’assicurazione sanitaria è importante? Perché ti costa un decimo e copre tutte le spese mediche.
ASSICURAZIONE VIAGGIO USA: QUALE SCEGLIERE?
Quando si organizza un viaggio negli USA, l’assicurazione sanitaria non è un dettaglio: è fondamentale per la tua sicurezza e per quella della tua famiglia. Devi partire sereno e soprattutto tutelato.
Sottoscrivi l’assicurazione viaggio solo con grandi gruppi assicurativi perché sono gli unici che possono davvero garantirti un’ottima assistenza clienti, polizze complete e con massimali congrui e sicuri. Le grandi assicurazioni, infatti, coprono non solo le spese mediche, ma anche tutti gli imprevisti che possono capitare durante il tuo soggiorno negli USA.
ASSICURAZIONE VIAGGIO USA: LE SPESE MEDICHE
Una buona assicurazione sanitaria ti garantisce assistenza 24 ore su 24. Scegli un’assicurazione sanitaria con un massimale di spese mediche alto, deve essere di almeno 3.000.000 euro. Come abbiamo visto i costi della sanità negli Stati Uniti sono proibitivi: meglio stare tranquilli.
Una buona polizza viaggio, inoltre, ti permette di scegliere se essere rimborsato per le eventuali spese mediche o se sarà l’assicurazione sanitaria a pagare direttamente la struttura ospedaliera negli USA. Controlla inoltre che l’assicurazione preveda risarcimenti anche in caso di infortuni e copra le spese legali.
LE GARANZIE CHE FANNO LA DIFFERENZA
Prima di stipulare un’assicurazione viaggio per gli USA, accertati che, oltre alla copertura delle spese mediche, la polizza abbia anche altre importanti garanzie. Come:

  • La responsabilità personale. Un risarcimento in caso di danni involontari causati ad altre persone.
  • Rimborso in caso di mancata partenza o di annullamento del viaggio.
  • Risarcimento in caso di furto o danneggiamento del bagaglio, con un massimale per ogni oggetto, e un rimborso anche in caso di ritardi nella consegna della valigia.

Un ultimo consiglio: leggi con attenzione la voce “esclusioni” del fascicolo informativo perché qui trovi tutti i casi in cui la polizza non ti copre.
Con noi di AIG puoi stipulare l’assicurazione sanitaria più adatta alle tue esigenze: puoi scegliere tra il pacchetto Oro, Argento o Platino. Tutti i preventivi sono gratuiti.
Ricapitoliamo. Ecco tutto quello che ti serve per partire per gli States:
✔ passaporto elettronico
✔ ESTA
✔ assicurazione sanitaria
✔ lucchetto TSA (questo è un consiglio extra, per evitare di ritrovarti con la valigia forzata dalle autorità aeroportuali).
Non ti rimane che goderti gli Stati Uniti d’America. Have a nice journey!


Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda sintetica e la Nota informativa.