SkipNavigation?

Voli negli USA: guida alla scelta dei biglietti

Articolo data di pubblicazione 01.21.2020

Voli negli USA: guida alla scelta dei biglietti

Stai organizzando un viaggio negli Stati Uniti? Ecco i nostri consigli per aiutarti nella prenotazione e nella scelta dei voli negli USA tra scali, coincidenze compagnie aeree.

Scegliere i biglietti per voli lunghi può essere difficile, soprattutto sei si tratta di mete extra-europee. Ecco allora qualche consiglio sui voli negli Stati Uniti, dalle compagnie aeree fino alle valutazioni da fare in merito a scali e coincidenze.

Voli negli USA: le compagnie aeree

Le compagnie aeree che offrono voli negli USA sono svariate decine e avere tanta scelta può mandare in confusione i viaggiatori in partenza. Spesso si sceglie in base al prezzo oppure in base alla presenza o meno di scali intermedi.

In realtà anche la reputazione della compagnia e i servizi offerti a bordo sono un dato da non sottovalutare. La più gettonata tra le compagnie aeree è l’American Airlines, che garantisce puntualità e grande precisione anche nella consegna dei bagagli, che raramente vanno smarriti.

Delle valide alternative sono la Delta Airlines e la US Airways, che spesso offrono interessanti promozioni per le tratte che collegano l’Italia e gli Stati Uniti.

Chi invece preferisce viaggiare con Alitalia, può contare su ottimi servizi e intrattenimento in italiano. Visto che i voli negli USA durano svariate ore, la possibilità di guardare un film in italiano di certo non guasta.

Come scegliere il biglietto per volare negli USA: gli scali e le coincidenze

Una volta scelta la compagnia aerea, un altro aspetto da considerare sono gli scali. Chi sta provando a sconfiggere la paura di volare, sa bene che i momenti che mettono più ansia sono il decollo e l’atterraggio, quindi in questi casi sarebbe meglio limitare il numero di scali.

Quando non è possibile evitare gli scali, si deve tener conto degli orari delle coincidenze. I controlli in aeroporto, in base al periodo e al numero di aerei atterrati in aeroporto, possono richiedere anche diverse ore, quindi è bene avere un margine di almeno 3 ore tra un volo e l’altro.

Gli aeroporti statunitensi sono spesso molto grandi, quindi prendere una coincidenze può voler dire anche spostarsi da un terminal all’altro. Questo è un altro buon motivo per calcolare bene le tempistiche e avere qualche ora di margine, perché è meglio aspettare un paio di ore seduti in aeroporto che perdere un volo!

Quanto tempo prima acquistare i biglietti?

Per risparmiare sul costo del biglietto aereo, è sempre una buona abitudine prenotare con un certo anticipo, ad esempio 3 o 4 mesi prima. I biglietti per gli USA costano di più se si acquistano all’ultimo minuto, soprattutto se si tratta di voli diretti.

Prenotare con tanto anticipo può esporre al rischio che un imprevisto faccia saltare il viaggio e non c’è spreco più grande che un biglietto aereo non utilizzato. Per ovviare al problema, si può stipulare una polizza per recuperare i soldi del biglietto.

Con una polizza AIG non solo sei protetto in caso di annullamento del viaggio, ma anche nel caso di interruzione del viaggio. L’assicurazione ti metterà al riparo da ogni imprevisto, così potrai acquistare il biglietto aereo in anticipo e risparmiare.

 

Si segnala che quanto esposto non è sostitutivo di un parere legale, pertanto si prega sempre di prendere visione delle comunicazioni disponibili sui siti ufficiali.